fiume

fiume
fiume della vita

mercoledì 3 ottobre 2018

ABBRACCIATA A UN CUSCINO DI LATTICE



Abbracciata a un cuscino di lattice
come al fusto del mio uomo.

Mi farà da culla la serenità 
si che tranquilla e abbandonata
 mi consegnerà Là
 dove tutto si è formato.
 Più tardi fiorirà la concupiscenza
complice quella luna ballerina
che si è infilata tra le daghe della tapparella.

Tumulto d' ombra dove ondeggia la luce
e niente altro ricorda se non il gioco.

(Emib)


Danza Ungherese N. 5 ( Brahms)






6 commenti:

  1. Ma dove cavolo ti eri cacciata, stregassa del mio cuore?

    RispondiElimina
  2. Ciao Alchimista Stregone, chissà. Forse nel l' essenza stessa del tuo pentolone, o in giro per il mondo ad immagazzinare Conoscenza. A presto carissimo e...stammi sempre bene

    RispondiElimina
  3. Hai fatto il giro del mondo? Evvabbe' ma ci hai messo un po' troppo. Phileas Fogg ci mise appena 80 giorni. Comunque, ritorna tra noi, adesso.

    RispondiElimina
  4. Ci sono. Ma ti ringrazio per averne stimolato l' uscita solo ritardata dai sampietrini.

    RispondiElimina
  5. Hai avuto a che fare con i sampietrini romani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E con molte buche caro Miscredente. Ciononostante, anche se in letargo ( presunto) continuano l' immagazzinare di salutare adrenalina. Un saluto globale

      Elimina