fiume

fiume
fiume della vita

martedì 25 novembre 2014

A CIASCUNO LA SUA PARTE



Molto diedi per passione, ricambiata spesso o tanto per finzione di passione.  Fui abile è vero a "tessere" quella tela che si chiama vita senza tradire il dono che lei stessa m'aveva messo a mezzo fra i due occhi.  Lucidamente consapevole che di quel tanto,molto si sarebbe maltrattato o finito nella nebbia del refuso.  Molta fu la condivisione ma molta anche la finzione "altrui".  Eppure passai tra le fiamme senza bruciarmi se non la parte a "specchio" che pensò la pioggia a proteggerne la carne.  E ora che posso guardare dall'alto tutti i tempi,non fa poi tanto più male di uno spillo spinto fuoti dal dito.  Un pò di compatimento,un pò di pena un piccolo dolore e via.  Tutto sommato fu palcoscenico di uno stesso teatro dove si recitò un pò tutti.  Qualcuno senza smania d'ammissione,io nell'unica via concessa. Un'inutile limpida rissa di zampilli.


 Mirka

  Petruska (I. Stravinsky)


sospesi momentaneamente i commenti



Nessun commento:

Posta un commento