fiume

fiume
fiume della vita

domenica 20 settembre 2015

OSTINAZIONI

Erano litigate furiose da parte mia. Lui non perse mai e poi mai la pazienza. E dire ch'era un esuberante. Ostinatamente tornava con un bacio. Ostinatamente quello era il suo fiore sempre fresco di rugiada. Ora che non c'è più sono io che Ostinatamente cerco che si apra la porta col fiore spuntato prima ancora di vederne la faccia. Stupida Me per non aver voluto comprendere l'Amore raccolto e pieno in quella enorme virtù dal nome Pazienza. Le mie liti furibonde solo Scemenze.

Mirka

 Notturno (Op 48 N. 2  F. CHOPIN)



4 commenti:

  1. Qualcosa di perduto cerca il suo perduto nome,direbbe Shakespeare. Un bel temperamento si perdona sempre. Si sa che sono sfuriate che non lasciano nessuna traccia nel cuore. Si sorride,si manda un bacio e tutto finisce lì. Ciao cara Mirka. Sergio

    RispondiElimina
  2. Infatti Sergio fu per entrambi sempre così. Le tracce nel cuore furono ben altre ma ohimè non coincidenti i tempi. Mirka

    RispondiElimina
  3. L'importante è che ciò sia avvenuto. Abbasso le recriminazioni.
    Nella foto assomigli molto a Julie Christie.
    Un abbraccio.
    Cri

    RispondiElimina
  4. Mah! Meglio sarebbe stato Cristiana averlo capito in quel tempo. Grazie per l'associazione con quell'atrice carissima per me anche per il film. Si. In tanti mi associarono a lei. Non m'inorgogli mai comunque il complimento. Pensavo toh ho una sorella senza saperlo. Tutto lì. Un saluto sempre di stima e simpatia

    RispondiElimina