fiume

fiume
fiume della vita

martedì 11 ottobre 2016

HABANERA PROVA DI UNA LEZIONE AL PIANO








Così Maestro?   No. C'est trop lourd.  Questo va bene Maestro?   No. Plus lègers.   Può andare Maestro?    No. Joue de tout.   Meglio Maestro?    No. Plus cachèe.   Adesso Maestro?    No. Plus de coups de lumière.    Sono sulla strada giusta Maestro?     No. Plus vertige de la libertè.   Questo Maestro?    No. Delivre tous les remous d'un sang rebelle.   Va bene così Maestro?    No. Plus papillon.   Ridenti gli occhi s' intrecciarono in unico sguardo e per la stessa direzione.     Soddisfatto Maestro?     Si. Bravississima.  

Mirka










14 commenti:

  1. Ciao Mirka,vogliamo chiamare questo post come la scienza del "no" per arrivare al si della perfezione,l'esigenza che sa di poterla raggiungere nell'esplosione dei no e nella felicità illimitata di quell'unico sguardo? E chi più della Callas trova la sua naturale conclusione del si! Un caro abbraccio e come diresti tu...sempre un'evviva ai grandi. Fabrizio

    RispondiElimina
  2. Cara Mirka,un ricordo bellissimo da luna piena e...tante stelle nascoste.Brava lo dico anch'io a te e a tutto il contesto. Sergio

    RispondiElimina
  3. Mi son divertita e ho immaginato......Raggiungere un traguardo importante costa davvero tanto. Intelligenza,cura,attenzione,fatica,ricerca,capacità di sintonizzarsi a un comune obiettivo sino alla completezza del quadro immaginato,col conseguente risultato di un valore raggiunto. Prima dagli occhi,poi dalla conferma della parola detta in una lingua comprensibile a tutti "bravissima". anzi bravississima. Io lo dico a te con un bbraccio fortissimo. Tiziana

    RispondiElimina
  4. Ciao Fabrizio, hai detto bene. La scienza del no che, a volte la perfezione si raggiunge con l'insoddisfazione che lascia aperto il cerchio. Conobbi fresca di diploma la Callas e il direttore che in quella occasione la dirigeva. Georges Pretre. Da entrambi ebbe inizio ogni Magia e ricerca del Sogno perfetto. Posso dire d'averci provato. Sempre. Anche se questa strada dritta e Magnifica non riuscì a risparmmi gli errori di percorso. Ti ricambio l'abbraccio con la simpatia e la stima di una vita. Mirka

    RispondiElimina
  5. Grazie Sergio, per quel Tempo li accetto veramente tutti. Mirka

    RispondiElimina
  6. E quel valore Tiziana è ben saldo in me e consapevole solo di inestimabile bene da custodire nel cuore e nutrirlo nei giorni di magra. Bacio, Mirka

    RispondiElimina
  7. Un ricordo bellissimo che comunica una continua tensione e il premio finale della gioia piena. Bravississima!...Mary

    RispondiElimina
  8. Una meraviglia questa emigrazione della mente,che vuole per passione,verso l'obiettivo sperato e qui raggiunto. Con amore e grandissima fiducia ti ho sempre seguito sin dai primissimi passi e mai e poi mai hai deluso ogni mia aspettativa. E quanti pianti di gioia insieme alla tua mamma! Grazie per questo bellissimo ricordo da esordiente. R.S.

    RispondiElimina
  9. In questo splendido ricordo si può ben dire che nulla fu mai banale e mal riposto. So che il M. G. Pretre aveva l'abitudine di dire "bravississima" ,si rideva insieme,ti ricordi amica' Ora però lo dico anch'io bravississima non dimenticando di battere le mani alla divina Maria. Liliana

    RispondiElimina
  10. Si Maria lo fu. Una gioia piena.

    RispondiElimina
  11. Grazie Avvocato per ogni tuo incoraggiamento e...tanti bei ricordi di solo Sole

    RispondiElimina
  12. Risate dal sapore di purissimo miele che ogni tanto si affacciano come lettere preziose mai spedite se non von l'intenzione di farlo

    RispondiElimina
  13. Il peso di un'esperienza indimenticabile rivelata da una segreta inquietudine che non si arrende sino alla perfezione voluta dal suo eccelso maestro. Non trovo difficile immaginare quel tempo di magia... Un grande abbraccio carissima amica. Elsa

    RispondiElimina
  14. Bene Elsa. Stanotte la immaginerò anch'io e RIvivrò tutta la Carmen

    RispondiElimina