fiume

fiume
fiume della vita

sabato 21 dicembre 2013

I MIEI AUGURI "DIFFERENZIATI" DI FESTE NATALIZIE

...e continuavo a meravigliarmi per ogni vibrazione carnale,per il fiato che svaporava,per quel respiro che prende e ridà.  Perchè tutto è amore. Ancora e sempre.  Oltre la distanza,al di là d'ogni speranza.  Amore.


La donna continuava a ripassare col dito il bordo del vetro come se, un pensiero sfuggito e non ricordato  si fosse annidato lì,tra un pò di polvere e l'umido dell'aria.   .E cercava, frugava, annaspava, scavava, accarezzava.    Si era presa il lusso di macinare il caffè e l'aroma era anch'essa nell'aria.
Un gioco luminoso di azzurri si mescolò all'oro della pesante tenda di seta.     Sorrise ripensando alla frenesia che l'aveva presa quando era andata ad ordinarla prima del trasloco da Roma a dove abitava adesso.   Un'abbraccio di vitalità  maggiore era stato e vita..   Ne sentiva ancora quegli spasimi di gioia che spingevano per uscire         Una folata di nube nera attraversò il suo volto.     Ancora a distanza si domandava cos'è che non avesse funzionato nell'ingranaggio di quel progetto bello e importante sfumato in un grigio di perplesso nervosismo e,che,s'affacciava  al Giovedì o Martedì dando vita alla sorpresa subito rituffandola nel naufragio conclamato a tutti gli effetti.    Un piatto colossale che avrebbe sfamato il corpo di tanti nutrendone lo spirito,sottratto agli occhi spalancati!.   O forse erano chiusi!?...Boh!  L'avventura del viaggio,la disavventura che le aveva tolto la voglia di lottare riconoscendosi in pieno i limiti e le fragilità.     Restava la fame, ciononostante.     Le costanti della sua vita le avevano confermato che,i vantaggi iniziali non sono mai la regola che fa certa la continuità se la fortuna non sta incollata alle giunture delle ossa.  Ma...  
Cosa stava cercando allora con l'occhio d'aquila che non aveva?...Dell'aquila lei aveva solo il buon senso e la fierezza.  Questo si   Non l'occhio,miope dai sette anni in poi... Forse fu per questo che si arenava a ogni volo grande.

Smise di scavare il bordo della finestra.    Guardò sù, a quel cielo azzurrissimo di primo giorno d'inverno e,distrattamente portò la mano alla tasca della tuta da casa.   Si trovò tra le mani un pezzo di carta appallottolata.  Incuriosita la stese.  Riconobbe subito la sua calligrafia lunga come spaghetti al sugo di basilico, spesso incomprensibile pure a lei anche se, senza falsa modestia si compiaceva per l'armonia dell'insieme.  In alto c'era scritto

AUGURI  DIFFERENZIATI

Alla mia famiglia che ha radici un pò dappertutto,in Cielo e in  terra.  Con loro dialogo ogni giorno,quindi non c'è bisogno d'altro se non aggiungere quell'umido festoso affinchè quell'insieme che siamo resti e  liberamente si espanda.   Quindi Auguri perchè sia sempre così,meglio di così.

A TUTTI GLI AMICI

quelli che mi conoscono un pò più che a pelle...mando il mio affetto accompagnato dall'augurio di giorni sereni,con la coscienza che,"esistere"è cammino verso la serenità.  Lembo di carne,anima,cielo,chiuso dentro un pacchetto natalizio che non ha l'uguale. Pertanto IMBARATTABILE con nessun gioiello che sappia di moneta.

AGLI AMICI VIRTUALI

auguro insieme al grazie di trovare sempre un motivo valido a passare di qui. Per il gusto che regala il piacere,per scambi,semplici e schietti come liberi zampilli,con la volontà di comprendere eliminando le insidie degli equivoci,la gioia per esserci riusciti,arricchendosi sempre di qualcosa per cui valeva la pena di sostare.

AI PASSANTI FRETTOLOSI

Auguro la curiosità che fa  tornare,magari come si fa per una mostra di arte antica, da cui si esce con la testa piena,qualche sbadiglio non trattenuto,le gambe stanche,ma con una strana brevissima sensazione di vertigine che si continua a ricordare proprio mentre si ha deciso di non tornare più.

 A TUTTI GLI ALTRI

Ai "politici",ai "media",ai "faccendieri"ai "banchieri",agli "imbonitori",ai "mercanti di parole",auguro in questi giorni di "letizia",di togliersi la patina grigia formata dalle tante bugie e promesse non mantenute,lanciate come palle da ping pong da un grande show tenuto a Carnevale, e,rimettersi a nuovo,almeno con le mutande.   Mangiando meno,ridando il giusto a chi si ha derubato,guardando a lungo il Bambinello "nudo" nel presepe.   E chissà che, il miracolo avvenga e insegni  propriò là in quella "mangiatoia"  Santa    dilaniandovi cuore e viscere come  l'urlo d'un Shango, rivoltandoVI come spruzzi di Riso Carolina pieni di pietà,saggezza,bontà non da biscotto Plasmon.            
E...ancora una cosa  imbarazzante  persino per me che NON sono pia.     Buttate a mare tutti i numeri di cel che avete vigliaccamente sottratto a chi innocente se ne serviva per farci l'amore buono.  .   E'da squallidi  figuri di onnipresente memoria che vorremmo dimenticare se.  . Il Bambinello Gesù potrebbe arrabbiarsi (giustamente), voltarvi la faccia e mandarvi dritti in quel di Marcinkus, Sindona,Calvi,Ubs Philippe de Weck,qualche americano_russo come "esorcisti milionari", o a contorcevi nel regno della maga cattiva di Harry Potter,in vita aeterna amen.

PER TUTTI INDISCRIMINATAMENTE

non vi venisse in mente di leggere in quei giorni il libro "Sole Bruciato" di Elvira Dones (Narratori/Feltrinelli)    Serbatelo nei giorni a venire perchè sicuramente vi si ghiaccerebbe il bolo gastrico e,qualche maschio potrebbe anche riconoscersi.vergognandosi d'appartenere al genere "uomo".

Auguro infine ai valorosi stanchi che, la loro "resa"  avvenga solo sulla strada che porta alla pace, dopo aver lottato senza mai smettere.    Col battito del cuore che rallenta a poco a poco per confondersi in un notturno d'oceano quieto e raccoglitore di tutti i suoi echi dentro l'orecchio d'una grossa conchiglia.

  Ciao.  Un immenso abbraccio circolare...e,ovviamente sempre un'Evviva.

Mirka 


"Weihnachts"   (Christmas Oratorio BWV 248-J.S.Bach)


15 commenti:

  1. Virtuale sì, ma con profonde radici e una grande ammirazione per una donna cittadina del mondo, che spazia dall'amore alla musica come se fossero un tutt'uno.
    AUGURI anche a te mia cara!
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Cittadina del mondo" e,senza radici se non le Bellezze che ho rubato,cara CRISTIANA che ringrazio mentre saluto con la stessa stima profonda. Mirka

      Elimina
  2. Carissimo Mirka, ti porto sempre dentro il cuore ed anche se scrivo poco ti leggo, voglio augurarti di tutto cuore un mare di serenità, ti invio un abbraccio fortissimo e tenero che spero rimanga inalterato nel colmare lo spazio fisico che ci separa. Ti invio anche questo link musicale, è quello che ascolto incessantemente da qualche tempo, e quando mi abbandono a questi dolci note riesco a ritrovare un pò di pace. Sono felice che le nostre strade si siano incontrate. Luigi
    http://www.youtube.com/watch?v=KFRMwgQLHLk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro caro Luigi GRAZIE. Anch'io spero e m'auguro che una nota di "me" vibri sempre nell'aria di casa tua e lì vi porti un pò di gioia biricchina,una sincera dolce empatia che rosso e bianco mescoli insieme e li trasformi in filo d'argento luminoso anche quando la notte. Mirka

      P.S. Non sono riuscita a capire di che link musicale si tratta e mi dispiace.Se me lo dici ne sarò felice

      Elimina
    2. Carissima copia l'indirizzo ed incollalo sulla barra ed andrai al video musicale dell'Arpeggiata in un concerto ad Ambronay Icones du Seicento

      Elimina
    3. Grazie gufetto saggio e arguto. Sai che i "pigri" alle cose complicate tardano a capire. Però se la curiosità ha la meglio anche l'ostacolo diventa "nuvola che cammina". Mirka

      Elimina
  3. Auguroni di liete festività, cara! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te dolcissima Paola a cui v'accludo ogni bene per tutti i tuoi cari.Mirka

      Elimina
    2. Grazie, cara, sei sempre un'amica affettuosa. <3

      Elimina
  4. Se mi consente,mi annovero fra gli amici anche senza il suo permesso e,come amico, la esorto a mettere in pratica gli auguri che lei ha lasciato per tutti. "Non smetta di lottare" anche se le domande si sono esaurite. Le domande sono cessate solo per far posto alla serenità che segue quando si ha compreso l'errore e lo si assolve per la stessa ragione (umana) per cui lo si è commesso.In qualche modo avremo anche cercato di riparare, ma se anche non fosse stato possibile farlo,comprenderne le motivazioni avrà arricchito la nostra umanità,bene prezioso per comprendere anche gli altri e forse anche aiutarli. Tanti carissimi sinceri auguri anche a lei allora. Giorgio S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico, caro GIORGIO lo è stato dalla terza volta,a pelle da subito. Grazie allora mentre ricambio gli AUGURI con immediata gioiosa schiettezza. Mirka

      Elimina
  5. Trattengo gli auguri fatti agli amici e li ricambio con la stessa sincerità. Un grazie particolare poi per la bellissima musica postata che così bene congiunge l'anima al pensiero.Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amicizia è spartire anche un piacere consapevoli della vicinanza che annulla ogni distanzia,carissima che con lo stesso piacere abbraccio Mirka

      Elimina
  6. Anche questo post insegna la saggezza del "distinguere". La felicità di ricevere gli auguri quando ci si sente amici. Veramente splendide le musiche.Tutto commuove ma quella bimba insegna a noi grandi ciò che si è perso.Candore e serietà nell'impegno..Grazie infinite e tanti auguri anche a Lei. Enrico S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così caro ENRICO e mi fa immensamente piacere che lei abbia rilevato entrambe le cose."Distinguo-selettivo". "candore" per ogni scoperta "serietà dell'impegno" che dà profondità alla scoperta sulla quale si lavorerà. Grazie di cuore e tanti auguri di vita.Mirka

      Elimina