fiume

fiume
fiume della vita

martedì 10 dicembre 2013

LUNA





Sembrava di filigrana la luna
sarà per questo che ci mette in rete?
pensai 
smettendo di guardarla ma
sapevo 
di dire una bugia.


Mirka





"  Le flute de Pan" (Les chansons de Bilitis".C.Debussy)







6 commenti:

  1. Nessuno la conosce,così fantastica o vi specula per fini "reconditi" o semplicissimi da spiegare dal momento che precludono a un ritmo disordinato del cuore,inspiegabile quasi quanto lo è lei. La luna.Enigmatica nelle sue mille forme.Almeno questo è quello che appare a noi "piccoli" umani. Un'affettuoso abbraccio. Av R.S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La luna AVVOCATONE è una traditora a mille facce che attraggono le Alici e i lupi e,mannaggia a NOI che non sappiamo farne a meno pur sapendo che ce volta subitouna delle mille faccia. Bacio,Mirka

      Elimina
  2. Il piacere di guardare la luna e poi distogliere gli occhi. Tutti i piaceri assomigliano a ragnatele pronte a sparire,ritornare,sparire e ritornare ancora più salde solo per farsi nuovamente desiderare. Un carissimo affettuoso saluto. Sergio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I desideri sono i fiori dei vivi canta S.Angelica nell'omonima opera di Puccini,i fiori muoiono per rinascere vivi nei nostri ricordi sicuri di poterli ritrovare nella loro stagione,della luna non so,forse mi resta solo il piacere di mirarla quel tanto per vedermela svaporare sotto gli occhi, pensare che ho sognato, chiuderli immaginandola di ritrovarla in uno di quelli che faccio a colori,o invadente quando prepotentemente mi si infila nella fessura della persiana che lascio sempre socchiusa, poi mi toglie il sonno e come pesce nella rete smanio perchè mi lasciin pace e, (finalmente) di dormire senza più sognarla. Affettuosità ricambiata e grazie.Mirka

      Elimina
  3. Che sfolgorio la Luna qui .Già Platone accennava al senno particolare che appartiene a chi penetra il confine fra ciò che è chiaro e ciò che è oscuro e tu .........sei la Luce lunare! TVB
    m.a.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mia casta metà lunare troppo generosa anche se tutto tengo in conserva nel mentre il mio canto "te vojo bene assaie" vola findove stani e ti raggiunga. Ahimè col virtuale è difficile indovinarne il loco. E allora spazio sia. MARIA eccoti un bacio di buon mattino,intanto e,ovviamente accompagnato dal primo caffè condiviso,se ancora non l'hai bevuto.Mirka

      Elimina