fiume

fiume
fiume della vita

sabato 18 agosto 2012

SUSSULTI SENZA GRIDA.

Eppur fu verità fra fronte e riso
La  morte?   Bah! Forse il lampo di una falce e nulla più.
"Un gran trambusto e poi più nulla" (Emily Dickinson)




Una scossa dovuta probabilmente a delle sospensioni scassate di un tram sui sanpietrini,mi ha improvvisamente svegliata dal mio riposo notturno.Dentro la pancia ho rivissuto i recentissimi terribili sussulti procurati dal terremoto,la corsa pazza, dalla mia camera da letto al divano in salotto,all'accampamento improvvisato sul prato della mia casa.Tutto il mio corpo è stato preso da sconquassi e brontolii di sangue.

Ho pensato:
Forse è così che si muore.Soli e senza un'abbraccio che ti ricordi che sei stata viva.

Poi ho chiuso gli occhi e tranquillamente ho ripreso il sonno interrotto.
Mirka



"Enigma Op.36" (Variations -Elgar)




26 commenti:

  1. Immaginazione sconfinata , musica e poesia sei, anche nei ricordi dolorosi...
    Ti lascio questo :
    http://etna-mare.blogspot.fr/2012/08/carole-martinez-du-domaine-des-murmures.html
    Baci da Plaisir di Parigi
    Sei sempre nel mio cuore........Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginazione che congiunge la terra all'oltre col tirante della musica anche quando il silenzio è fondo,cara carissima Mary che abbraccio nel dì di una settimana forse luciferina o forse no.
      "Parigi o cara noi lasceremo" diceva la nota della Traviata,così sarà anche per te,a suo tempo.Ora vivi tutto ciò che puoi prendere e...poi ci si racconterà.
      Baci,Mirka

      Elimina
  2. Carissima,abbiamo tutti un Protettore Invisibile.Una protezione misteriosa che ci sveglia quando è necessario che il sonno s'interrompa,che ci guida a riprenderlo dopo che il nostro animo si è acquietato e fatto tranquillo.Tu ti sei protetta da Te.Le buone azioni (tante) che hai fatto,le emozioni che con tanta generosità hai distribuito,con le "verità" congiunte fra la tua fronte e il sorriso.Sono convinto,in ogni caso che,chi ha subito prove di quel genere,resti scosso nella profondità e, quindi,rincantucciate in qualche angolo dell'inconscio,pronte ad uscire.Ti abbraccio con tanta dolcezza.Klaus V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro KLAUSsono convinta anch'io che per ognuno ci sia un Protettore nascosto che "svegli",dormire o si manifesti attraverso dei segni premonitori.In me è la Fede che guida il mio stranissimo-meraviglioso cammino.Una fede che non saprei spiegare,certo,ma viva perchè ha agito in me anche quando "apparentemente" dormivo.Sarà per questo che,nel mio inconscio non c'è posto (a lungo) per nessun tipo di paura.
      Solo il "gelo" temo,ma anche per questo ho la scorta delle mie risorse,nascoste o meno.
      Grazie per l'abbraccio.Alla dolcezza non ci si può che sciogliere.
      Mirka

      Elimina
  3. Dev'essere stato terribile quello che hai vissuto! Sono certissima che tua madre e chi ti ha voluto bene come lei, vi abbiano messo più che uno zampino.Ammiro da sempre il tuo coraggio e la tua volontà caparbia di non farsi travolgere dagli avvenimenti esterni,qualunque essi siano. So continuerai serena la tua strada,nella certezza che gli aiuti "Invisibili" non cesserranno di svolgere il loro compito. Quello che l'amore concede di fare e operare e...nelle forme più insperate.Con affetto.Ornella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il coraggio e la volontà a non farmi travolgere dagli avvenimenti esterni,carissima ORNELLA,mi fu dato in dotazione dalla nascita.E'il mio volto nudo.La mia "realtà" che piange e ride sinceramente insieme agli altri miei simili che hanno avuto la fortuna di evolversi,consapevoli che di questo dovessero sempre ringraziare una "coscienza" che ha guidato nel distinguo onesto degli errori,ripararli ,e alfine abbandonarli al loro corso,certi di un raccolto attentamente curato.
      Si.Chi mi ha amato continuerà a farlo.
      Con affetto profondamente ricambiato,Mirka

      Elimina
  4. Che spavento dev'essere stato! Un abbraccio stretto, spero che non ti accada mai nulla di male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si PAOLA,lo spavento c'è stato anche per una come me abituata a controllare,se non gli umori,l'ansia.Però eccomi ancora davanti a un pc,a ciclettare al mattino presto per gli erbosi prati di un parco,qualche acqua-gim e,forse anche del bel mare "trasparente" in arrivo.Le misteriose vie.Predisposte da noi e raccolte da superiori disegni.
      Un abbraccio affettuoso mentre mi tengo a tesoro il tuo augurio.Mirka

      Elimina
  5. Molti sono condannati ad indossare panni da guerriero per proteggere un cuore da colomba,con le ali di burro.Tu hai la fortuna d'averlo capito.Manifesti bene la tua capacità che trasforma la paura in energia straordinaria e al di fuori da ogni schema mentale.Ti abbraccio forte in attesa di RIASCOLTARE a "viva" voce quel bellissimo salmo 23 che mi emoziona sempre tanto pur portando brividi alla mia pelle.Lilli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vita si predispone alle leggi spietate della sopravvivenza,cara LILLI,comprenderlo significa semplicemente evitarerci danni gravi che,prima o poi ci porterebbero all'autodistruzione.Ma guai lasciare tutto e solo a noi stessi.C'è un'Amministratore a cui dovremo rendere i conti se siamo stati o no degli efficienti collaboratori al suo Piano nella parte che ci è stata assegnata e che noi liberamente abbiamo scelto.
      Certo che mi RIascolterai in quel bellissimo salmo di David! Canterei anche con le corde lese.E questo tu lo sai.Bacio,Mirka

      Elimina
  6. I propri limiti si sperimentano dai "sussulti senza grida".Resta l'evoluzione della intelligenza tesa a scoprire tesori ancora nascosti,riportarli alla luce perchè altri ne godano e,infine affidarci...
    L'aver agito per il bene e in funzione del bene(così almeno si spera possa essere stato), sarà l'unica grazia accordata insieme alla memoria grata di chi resta.Guida "tranquilla" verso ogni direzione,dimensione o viaggio,sconosciute che siano,come del resto è sempre ogni inizio che si intrapprende.Salvatore.N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite SALVATORE,sicuramente la nostra "realtà" è saper attingere a uno stesso sole e,diventare a nostra volta Scintilla senza scorie,meritandoci la tranquillità di un Viaggio mai veramente isolato.
      Mirka

      Elimina
  7. E' vero.All'inconscio non si può sfuggire.Con lui bisogna fare i conti.Spesso è anche molto abile a ribaltarti tutto un castello costruito sulla logica dell'uno più uno fa due durato per tutta la vita.Cosa ci resta allora se non guardarlo in faccia e snidarne le rughe con onestà e senza paura? Siamo mortali,consapevoli di finire. All'improvviso,per malattia o per vecchiaia.Che quel momento (quando sarà) ci trovi preparati, possibilmente fra le braccia di chi ci ha amato vivi,tranquilli per aver fatto bene le cose che era in nostro potere fare e mormorare quel salmo così pieno di speranza.
    Guardo quella bellissima donna della fotografia.Mi commuove per la fierezza che è stampata su tutto quel volto.La ringrazio e con affetto la saluto.Giorgio S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto finisce GIORGIO,l'inconscio...atomo dell'atomo.
      Grazie,Mirka

      Elimina
  8. Veramente tremendo! Però ce l'abbiamo fatta.La nostra gente è questa.Non indietreggia e non delega.Neppure davanti alle più grandi catastrofi come la morte di una persona cara,la perdita di una casa ancora sotto mutuo.Piange quel tanto necessario affinchè il cuore non si intoppi,poi seria e unita agli altri affronta il daccapo.Sa che può contare sulla solidarietà e profonde empatie.La nostra gente del nostro bel paese invaso dai formichieri e dagli sciacalli sempre in agguato!Ti abbraccio.Rossella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ROSSELLA.La nostra gente buona è anche in gamba per rimboccarsi maniche e sporcarsi la camicia.Bacio,Mirka

      Elimina
  9. Come ti capisco,amica! Coraggio e sentici vicini.Con affetto.L.S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricambio l'affetto L.e vi aggiungo un bacio.Mirka

      Elimina
  10. Ciao bellissima piccola e dolcissima signora.Sappiamo delle durissime prove a cui sei stata sottoposta e,forse ancora dentro.Noi però ti affermiamo la Gioia di saperti vicino al nostro cuore,viva di tutti i tuoi splendori.Ti ricordi come cantavi Tosti?... Riposa serena.Tua madre non rallenterà mai il suo impegno verso di te.Con affetto.Luciano V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Torna Caro Ideal" che al cuore mai dai pace.
      Mia madre?...Il suo "tanto" l'ha fatto quando era in terra.Ora...chissà.Ma si credo che continuerà a protegger sta piccola amazzone che da sè vuol rompersi la testa.
      Bacio,Mirka

      Elimina
  11. "Una vergin un'angel di Dio presso all'ara pregava con me". Forza eh!Un abbraccio.Cesare M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza e speriamo che me la cavi che gli occhi fan bizze sui sassi.
      Abbraccione,Mirka

      Elimina
  12. "Manon Lescaut mi chiamo"...O sussurro gentil,deh! non cessare. F.B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No! F.il "sussurro gentil non cesserà costasse anche l'ultimo urrà! Mirka

      Elimina
  13. Terribile questa clessidra che scandisce il tempo con crudele indifferenza anche nell'inconscio.Ti abbraccio con profonda partecipazione e affetto.Luciano

    RispondiElimina
  14. Grazie LUCIANO.Anch'io ti abbraccio con affetto.Mirka

    RispondiElimina