fiume

fiume
fiume della vita

lunedì 12 novembre 2012

RONDINI

.....e anche lei s'infilò nel vento

...ma fu il suo distacco a rendermi ancora più perplessa


Ho visto migrar 
delle rondini  
Sinfonia d 'autunno
 memorie di primavere
che odorano d'occhi
L'invidia del gatto
nello (s)degno di baffi 
leccati come un dio 
che punisce mentre si trastulla
La meraviglia portata via 
dal vento.

Mirka

"Non ti scordar di me"  (Ernesto De Curtis)




20 commenti:

  1. La tua semplicità mi disarma sempre e mi va dritta al cuore. Quella canzone appartiene alla mia memoria che seppure a brandelli,riascoltandola si rinvigorisce anche se fontanando un pò.Un affettuoso abbraccio di primavere attraverso le TUE testimonianze che mi ricordano che anch'io le ho odorate.Av R.S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo AVVOCATONE,semplice come una cesura che ridà la libertà del volo.Bacio,Mirka

      Elimina
  2. Sono certo che quello che hai scritto,continuerà il suo volo di rondine fissato nei nostri occhi leggermente velati.Un tenerissimo abbraccio.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma sarà la notte A. a trasportarci l'asciutto luminoso del riposo.Ricambio con dolcezza,Mirka

      Elimina
  3. Versi che portano alla felicità e a pensare oppure a pensare e essere felici.Neler le emozioni provate,per aver saputo cogliere l' autunno e le primavere nel senso più alto e sottile del nostro esistere.Bellissima musica.Un caro abbraccio.Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...o un'informazione segreta GRAZIA che solo le rondini col lor odor di primavere.Bacio,Mirka

      Elimina
  4. Contemplare il volo delle rondini è il miglior antidoto ai mali della vita,malinconia compresa.Qualcosa di bello porterà.Come questi versi bellissimi,le immagini,la musica che emoziona fortemente.Baci.Carlotta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...o le miglior alternative per la via Maestra riconoscibile per un'unica verità fatta di battiti,d'immagini,di voli, la musica che guida protegge come compagni amati che mai conobbero l'inganno e il tradimento.Baci a te,Mirka

      Elimina
  5. Leggo tanta innocenza bella nelle tue parole e nelle immagini scelte, anche le musiche completano l'armonia: mi piacciono sempre le cose un po' retro, mi danno dolcezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Domenica,sono nata nel passato secolo, ho letto Proust anche se ne ricordo solo alcuni passi,e tengo alto l'orgoglio di contemplare il volo delle rondini e perdermi con loro.A volte l'oblio è fine medicina.Grazie comunque se sono riuscita a procurarti un sentore di dolcezza anche se un pò retrò.Mirka

      Elimina
  6. Rondini, malinconia dei platani.
    Eh? Anche questa molto bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prof caro,a Napule c'è o mare,qui i platani e i cipressi.Abbraccio,Mirka

      Elimina
  7. Bello! Sarebbe magnifico sentir dire da te questi versi e poi ascoltarti in questa dolcissima struggente canzone al Castellazzo,domani,sabato alle 17. Non mi riesce di tel. Sei fuori campo o cosa?...Un abbraccio.Debora

    RispondiElimina
  8. Leggere questo nell'età dei mass-media è cavar fuori acqua dalla luna per attingervi una sorta di sacra semplicità.Maria R.

    RispondiElimina
  9. Ci si può ancora incantare a leggere questi versi e ad ascoltare questa musica e alla fine piangere.Enrico S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pianto,caro ENRICO, appartiene a tutti,eroi inclusi.E fa bene perchè qualora "anche" si dovesse scontrare con domande ostiche,un senso ritrovato di pace lo troverà comunque nel viandante che ne ha condivisoi cristalli formandoli in valore cosmico che aiuta ad andare oltre ciò che nel contingente lo ha accomunato.Grazie.Umilmente grazie,Mirka

      Elimina
  10. L'artista,MARIA, non può che attingere ispirazione e forza da un volo di rondine,da chiamate che lui stesso non sa ma che ascolta perchè la vita è sacra,sempre, nei suoi ordini circolari e perfetti.Bacio,Mirka

    RispondiElimina
  11. Nel volo delle rondini non c'è l'ambizione di competere con le sorelle,nè la vanità che muove l'uomo a volare.La loro è pura vocazione alla felicità tesa a tributare il divino.Grazie...F.

    RispondiElimina
  12. ..."o come la conosci l'arte di farti amare" canterebbe Tosca mentre io commossa ringrazio.Mirka

    RispondiElimina