fiume

fiume
fiume della vita

giovedì 25 settembre 2014

NENE'






La chiamava Nénè era tutto il suo mondo ma...dovette lasciarla.

Piangeva sempre perchè dormiva solo ma...quando i cuscini furono una sola testa la furia del vento impaziente ne spezzò la presa come fiore alla radice.

In dono  a Nènè restò un'inutile diamante rosa lucido di brina.   Un pò di colla all'occhio.   Una fiaba da risvegliare nel Dì della Memoria.    Il rimorso per non essere stata capace di sovrapporsi alla volontà del misericordioso Dio.   Un cuore fermo su un treno vuoto che corre senza sapere di stazione.   Un cane che fa la guardia a un gatto guardandolo di sbieco mentre intorno l'inferno gira sul naso di bambina dal nome Nénè.  

Mirka


"Fenesta ca lucive Canzone napoletana attribuita a Vincenzo Bellini




2 commenti: