fiume

fiume
fiume della vita

martedì 3 febbraio 2015

FILASTROCCA O TIRITERA PENSANDO A TUTTI I BIMBI CHE HANNO FAME





 O Madonnina,
pensaci un pò anche tu,
che ho la pancia che fa glù,glù,gl!

Se avessi il pentolin
 e l'olio e il sale,
farei il pancottin
...se avessi il pane!

Tirindindina,pangratà
 (m'tim) lèt ch'a sùn malà.   (mettetemi)
Sun malà d'una malattia
cùn tri pàn la'm sàlta via!


Questa filastrocca presa dalla Raccolta Guastallese proviene dagli anziani della montagna reggiana, ponendoci davanti a una realtà oggi sconosciuta da noi: (forse ) la fame. Un tempo era un problema grosso,disperato per le madri e per tutta la famiglia, ma soprattutto dai più piccoli,che non potevano capire il perchè non venisse dato loro ciò che era necessario per sentire meno i morsi della fame.


 C'ERA UNA VOLTA UN RE


C'era una volta un re
 che mangiava più di me,
e mangiava pane e cacio...
tira tira questo naso!

Una brevissima tiritera che serviva per introdurre una simpatica tirata di naso,sempre tanto gradito ai bimbi piccoli e capace di indurre in loro uno scoppio di ilarità e,forse,distrarlo da altro.


Oggi,come allora serve NON dimenticare chi sta peggio di noi e ai bimbi anche il pane sottratto,una tirata di naso per confondere una realtà tutt'altra che di sogno.








Ninna nanna rumena

















2 commenti:

  1. hai un animo molto sensibile, e dici bene quando parli della fame di cui per fortuna noi oggi non ci preoccupiamo ma che rimane ancora ugrosso problema per molti popoli martoriati dalle troppe guerre. Problema della fame che purtroppo ritorna a bussare vicino a noi, tra le vittime delle guerre finanziarie o del profitto (delocalizzazione) che ci investono come uragani.
    Un caro saluto
    Francesco

    RispondiElimina
  2. Grazie FRANCESCO per la tua generosa partecipazione. Ricambio sinceramente il saluto

    RispondiElimina