fiume

fiume
fiume della vita

mercoledì 21 settembre 2016

CHIARORE DI FELICITÀ




Seduta su una panchina aspettavo che la sera scendesse.    Dopo qualche operazione, un tantino complicata, trovai dimora al centro di una panchetta, osservando senza essere vista, i bimbi che giocavano,  le mamme in chiarore di felicità.  Non c'era aria di fretta in torno, che la felicità il Tempo non conosce.    Il cigolio di un'altalena catturò per un istante tutta me stessa. Sentenziò subito la Sorte  su l' illusione d'eternità portata via dal vento.    Un uccello cantò forse a uno stato di festa in dissolvenza.    Sorrisi per un sillabario noto solo al mio cuore.  Frullato di spavalderia e risonanze.    Poi     tutto tacque     finito il giorno    un Sogno senza fissa dimora  in risposta alle gambe diversamente in moto     lente a riprendere il cammino.


Mirka


 "Sogno"  (Traumerei Kinderszenen -n.7 -R. Schumann)

Nessun commento:

Posta un commento