fiume

fiume
fiume della vita

domenica 25 settembre 2016

IL TUO SORRISO NELLA NOTTE (THEODORAKIS)



Ovunque sei quando vorrai, se tu mi stai cercando anche se sei in capo al mondo, incontro a te io correrò.   Il tuo sorriso nella notte, verso di me mi guiderà, se c'è una stella che  mi aspetta anche nel buio la vedrò (Theodorakis)  


 Ricordo come fosse stato ieri.  Mia madre ed io. Felici e mano nella mano si camminava, si cinguettava ma cambiando immediatamente le tonalità quando si  passava alle cose serie, ci si fermava davanti a un negozio mentre io con l'occhio percorrevo tutta la strada che ci separava da "quel" Caffè  dove solitamente andavo e dov'ero di casa.  A un certo punto, si era tra la chiesa del Gesù e a due passi dal teatro argentina, ( Roma) quasi l'avessi sempre avuta in gola e aspettasse d'essere liberata mi uscì questa canzone. Abbozzata o forse più sussurrata alla mia anima nel dialogo di ogni giorno più che a un sensibile visivo, sempre più forte e in crescendo poi.  La gente cominciò a voltarsi a sorridere a  fermarsi  ad accennare un passo di danza e infine ad unirsi. Una rivoluzione di strada insomma da incidere la memoria di profonda Gioia e del senso ultimo di tutto. Comunicare -Unire ognuno coi mezzi che ha. Anche oggi 4 Dicembre 2016 rivedo tutto di quella scena stupenda che per due ore vide ballare incontrastata la Gioia, stracciate tutte le multe e i rapporti disciplinari per dare vita solo  a un'Unica grande favolosa cordata di allegria che spesso mi ritorna in mente con infantile felicità ma con adulta consapevolezza. . Mirka"Zorba



"Strosse To Stroma Sou"  (Mikis Theodorakis)
 Forse tramonterà anche la luna    mai quella Stella che gli occhi  videro spuntare al tenue abbozzo della sera e come ultima a sparire.  Lei. Piccola stella sovrana legata ad altre sovranità.    Misterioso  sostanziale impalpabile imprescrutabile limpido tremore di luce in perpetuo dinamico  apparire e nascondersi, forse perchè viva sulla terra un pensiero che si rigeneri come chiave che si congiunge a lei abitatrice di un Universo Palazzo che tutto vela mentre risplende vanificando ogni scienza d'uomo.

Nessun commento:

Posta un commento