fiume

fiume
fiume della vita

sabato 6 luglio 2013

FILASTROCCA DEI RITORNI SGHIMBESCI

tutto è da  decifrare, sperimentare, metterla in musica e poi...sssst che ogni cosa appartiene prima ancora che al mondo solo a noi stessi.




Quando la notte è mare conviene tuffarvici e sperare di uscirni asciutti. Così si disse Prampolini grattandosi la testa.

S'incontrò con una Luna a mezzodì.  Diventò Sole sghimbescio a mezzanotte e... tutto tacque. 

 Così fu traffico in Queen Road e fotone per localizzare un elettrone.

La vita è sempre da decifrare passo dopo passo e...con molta fortuna a-presso si disse Gelsomina accarezzandosi la pancia indolenzita.

Mirka


 "Die Moritat vom Mackie Messer"  ( - K.Weill-B.Brecht)






2 commenti:

  1. Ho riso su questa filastrocca un pò strana,mentre invece ricordo con immenso piacere il tuo Moritat in uno spettacolo che m'auguro di rivedere e riascoltare in un tempo non "troppo" lontano.Un'abbraccio affettuoso.G.M.

    RispondiElimina
  2. Divertente davvero! Viva Moritat! Un bacio affettuoso.A.

    RispondiElimina