fiume

fiume
fiume della vita

martedì 16 luglio 2013

FUGACITA' SOSTANZIALE

"In arte ci si distingue in due modi. Nell'uno,mediante una scrupolosa attenzione a quanto è stato fatto da altri,l'artista imita le loro opere o ne trascende e ne combina le varie bellezze; nell'altro,egli cerca la superiorità alla fonte d'origine; la natura. Nel primo caso,egli si forma uno stile con lo studio dei quadri e produce un'arte imitativa o eclettica; nel secondo,mediante un'osservazione rigorosa della natura,egli scopre in essa l'esistenza di qualità mai prima rappresentata e si forma così uno stile originale. I risultati del primo modo,in quanto ripetono ciò con cui l'occhio ha già familiarità,sono subito riconosciuti e stimati,mentre i passi dell'artista su un sentiero nuovo sono necessariamente lenti,perchè pochi sono capaci di giudicare ciò che si allontana dal corso normale delle cose o hanno le doti necessarie per apprezzare studi originali" ( Constable )








L'ora passò.  

L'anima tre.

Si vestì di sospiri.


Mirka



"Un sospiro"  (F.Listz)





Foto da cell

10 commenti:

  1. Cara Mirka, bellissima la contrapposizione fra un tentativo di ingessare l'arte cercando di trovarne le regole, e l'intuizione folgorante di tre versi, che dicono tutto senza nulla spiegare.

    Un po' come l'etereo Listz, insomma....

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Marzio,magari neppure Constable si guardò bene dall'ingessare l'arte,artista dell'attenzione amorosa che era. Per quel che mi riguarda,invece,spesso mi trovo in splendida compagnia, naturale, quando m'ispira la sintesi,perchè allora vuol dire che chiaro mi è veramente il sentire come il concetto. Un grande abbraccio a te,Mirka

      Elimina
  2. Grande Constable che,con la sua chiara semplicità, tentò di farci capire l'inesprimibile,per molti,almeno, di quel "qualcosa" capace di superare ciò che la natura voleva esprimere,mentre sfugge "sospirando" in bellezza o in orrore.Non agli occhi di chi sa vedere. E chi meglio dell'artista?...Bellissima la tua sintesi e ottimo l'interprete di questo Listz.Mario L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MARIO.L'interpre di Listz è buono si e,comunque, troppa fretta per sfrugulare con "amorosa attenzione" qualcosa d'altro che lo superasse.Mirka

      Elimina
  3. Ecco come i sospiri dell'anima, seppero dare vibrazione di unità,passando da ogni cantuccio d'ombra,sconfiggendo il tempo di quell'ora. Perchè la vita è anche questa. Attesa,delusione, rinascita,evanescenza. Tutti gli artisti lo seppero e,soffrendo, cercarono di sopperirvi coi vestiti dei sospiri o di una furiosa energia. Grazie di cuore.Enrico S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ENRICO "tu" l'hai detto.Grazie,Mirka

      Elimina
  4. E' vero.I sospiri dell'anima sono vestiti alati, come la voce data ai suoi versi dal poeta e che,ora danzano su ogni tasto del pianoforte. F.

    RispondiElimina
  5. Viva i sospiri purchè non siano tanti,Viva la poesia che li mangia li bevee li canta,Viva il pianoforte che,se esercitati bene...si può sentire anche senza essere obbligati alla ginnastica dei tasti. Ciaoooo Mirka

    RispondiElimina
  6. Sospiri come freschissime onde.Grazie anche per avermi fatto conoscere questo Listz. Giorgio S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volesse Iddio di farmi fresca onda veramente,carissimo amico GIORGIO col quale condividere è piacere.Mirka

      Elimina